Sede U.T.L. Portici delle Teresiane

L’U.T. L. in mostra con una vetrina di Pittura, Acquerelli , Fotografia e reperti artigianali d’epoca

Fasano
dal 10 giugno 2019 al 18 giugno 2019 alle ore 18:00

Lunedì 10 giugno alle ore 18, nella sede dell’UTL, Portici-Fasano, ci sarà la cerimonia d’inaugurazione

Indirizzo sede dell’Università del Tempo Libero di Fasano

L’U.T. L. in mostra con una vetrina di Pittura, Acquerelli , Fotografia e reperti artigianali d’epoca
n.c. © n.c.

Nell’ambito dei festeggiamenti in onore dei Santi Patroni: la Madonna del Pozzo, San Giovanni Battista e Santo Stefano, l’Università del Tempo Libero di Fasano ha organizzato ai Portici “L’Università in Mostra”, una vetrina di Pittura, Acquerelli , Fotografia e reperti artigianali d’epoca. Lunedì 10 giugno alle ore 18, nella sede dell’UTL, Portici-Fasano, ci sarà la cerimonia d’inaugurazione della Mostra. Il Presidente del Comitato Feste Patronali, dott. Giuseppe Ancona, taglierà il nastro. La mostra rimarrà aperta da lunedì 10 al 18 giugno 2019, ore 18-22. L’ingresso è gratuito.

LaMostra, allestita dalla consigliera Giovanna Acquaviva, si suddivide in sezioni:

- “Perle del territorio. Uomini e Tradizioni”, a cura di Martino Murat, socio dell’Università e artista eclettico.

-“Espressività dei volti della Scamiciata”, a cura della fotografa Annarita Casale, docente di Fotografia all’UTL.

- Laboratorio grafico-pittorico dell’UTL, prof. ssa Maria Caramia e i corsisti Giovanni Carparelli, Palma D’Amico, Alma Guarini, Natalizia Pinto, che hanno rappresentato scorci della nostra terra.

- “Costumi e borsette d’epoca” e Museo “Arti antiche fasanesi” , a cura dell’UTL.

Il visitatore e il turista avranno la possibilità di ripercorrere alcuni segmenti della storia di Fasano e non solo, attraverso quadri a pittura a olio raffiguranti personaggi locali quali Ferdinando Schiavone, Nunzio Schena, Beniamino e Giacinto Bianco, il meccanico Ruggieri alias Palanchidde e altri.E attraverso quadri a inchiostro, disegni fotografici, acquerelli, foto di avvenimenti legati alla Festa Patronale, scatti degli angoli più suggestivi del nostro territorio. Inoltre, cattureranno l’attenzione reperti artigianali d’epoca esposti nel Museo “Arti antiche fasanesi”: abiti ottocenteschi originali, borsette di ogni forma e colore risalenti all’inizio del secolo scorso, il corredo della sposa e il corredino dei neonati di un tempo, attrezzi dei vari mestieri antichi, la ricostruzione della cucina “alla fasanese” con antichi utensili e ricette della gastronomia locale; l’angolo del bucato; manufatti ricamati e tessuti col telaio a pedali… e ancora presepi e oggetti realizzati neiLaboratori dell’Università “Intreccio” e “Creazioni artistiche”. Come se non bastasse, si potrà respirare l’atmosfera dell’exconvento seicentesco di San Giuseppe “delle donne monache”, carmelitane claustrali, sede dell’UTL, sostando nell’angolo dedicato dal CSRMS (Centro Studi Rosa Maria Serio) alla Venerabile Serio e visionare preziosi manoscritti.

«Un’iniziativa che offrirà al visitatore - dichiara la presidente dell’UTL Palmina Cannone - l’occasione di trascorrere il tempo libero all’insegna della cultura in un’atmosfera di festa e gioia. Un’opportunità in più per invogliare i fasanesi a privilegiare il proprio paese e i forestieri e i turisti a scegliere di visitare Fasano».

La cittadinanza è invitata.