Il risultato dal "Comunale" di Corato

Corato vince 1-0 e chiude le porte dei PlayOff: la rotta della Vigor punta verso Pomezia

Nella penultima di campionato il rigore segnato da Lacarra assegna il derby ai neroverdi. Mercoledì è tempo di Coppa, il tutto per tutto si gioca in trasferta

Calcio
Trani lunedì 16 aprile 2018
di Vincenzo Avveniente
Vigor Trani - UniPomezia
Vigor Trani - UniPomezia © Facebook

Il derby tra Corato e Vigor Trani messo in atto nella penultima giornata di Eccellenza Pugliese assegna la vittoria ai neroverdi con il risultato di 1-0 siglato da Lacarra su rigore. L'ultima amara trasferta in campionato dei biancazzurri decreta la matematica chiusura delle porte verso i Play Off, essendo adesso lontani quattro lunghezze quando manca soltanto la sfida casalinga con l'Atletico Vieste alla fine della regular season.

Nel match di rientro in panchina di mister Pizzulli, squalificato per due settimane, scende in campo un undici titolare tranese puntellato dal turnover e composto da Sansonna, Rizzi, Telera, Bruno, Cantatore, Tortosa, Arena, Zambetta, Fernandez, Faccini, Lorusso. A segnare per primo la cronaca della partita è il biancazzurro Lorusso messo a terra in area di rigore da un contrasto dubbio ad opera di Colangione, ma l'arbitro Salomone lascia giocare. Ancora la Vigor si fa pericolosa con un'inzuccata di Faccini che corregge il tocco di Lorusso e rade debolmente il palo dopo un'iniziale cross di Rizzi. I padroni di casa tengono bene il campo, seppur sia la Vigor ad avvicinarsi alla porta neroverde con una conclusione di Faccini al 31esimo minuto di gara. La risposta del Corato non si fa attendere e Lacarra colpisce bene un pallone servitogli da Negro, bravo Sansonna nel deviare in calcio d'angolo. Un mancato tocco di Diagne non riesce a smuovere il risultato e chiude la prima frazione in parità.

Passato circa venti minuti del secondo tempo il Corato si porta in vantaggio: Asselti spedisce un pallone in area che Sansonna respinge sui piedi di Lacarra, atterrato dal già ammonito Tortosa che verrà poi espulso nell'assegnazione del penalty in favore dei neroverdi e realizzato dallo stesso Lacarra. Un decimato Trani non riesce a trovare particolari soluzioni offensive, reggendo così inesorabilmente il risultato verso il triste epilogo in favore dei padroni di casa. Nella stessa giornata ecco rivelato il nome della compagine vincitrice del girone: il Fasano, che con il successo sull'inseguitrice Avetrana si è portato in vetta con cinque punti di distacco, è ufficialmente promossa in Serie D.

La testa della Vigor Trani torna così di getto sull'UniPomezia, perdente in campionato 2-0 in casa del Monterotondo. Mercoledì ci si gioca il tutto per tutto, la rotta è puntata ed ora serve il massimo sforzo dei biancazzurri.

Lascia il tuo commento
commenti