Vittoria Fortitudo nella stracittadina

Il derby del basket è biancoazzurro: Juve Trani-Fortitudo finisce 58 a 67

Nella bolgia del PalaAssi, la spunta la squadra di Coach Corvino sempre in vantaggio dal secondo quarto

Basket
Trani domenica 10 dicembre 2017
di Vincenzo Avveniente
PalaAssi gremito
PalaAssi gremito © Vincenzo Avveniente

In un PalaAssi che non si vedeva così gremito da tempo, la Fortitudo si aggiudica il derby cittadino della palla a spicchi battendo la Juve Trani per 58 a 67 nell’anticipo del girone A di serie D. Ottimo avvio del girone di ritorno per i biancoazzurri, che si mantengono primi in classifica a quota 18 punti. Con la partita di oggi, invece, la JT tocca le tre sconfitte consecutive e con ogni probabilità abbandona la zona Playoff.

L’inizio di partita è di categoria superiore, con le coreografie di ambedue le tifoserie ad accendere un derby sentitissimo dai giocatori. Apre le marcature Di Leo, seguito da Delli Carri che guida i suoi al vantaggio bianconero. Il primo quarto, combattuto punto a punto, finisce 18-17 per la Juve Trani, soprattutto grazie ai 10 punti personali di Galantino, mattatore bianconero di serata (16). Nel secondo quarto Mennuni e Triglione portano la Fortitudo sul 21-26 e da quel punto della partita la Fortitudo condurrà la gara fino al 40esimo minuto. Pochi i punti messi a segno da entrambe le squadre fino alla pausa lunga, a cui si arriva con il risultato di 22 a 34.

Nel terzo quarto sale in cattedra Santos che con i suoi 5 punti tocca il massimo divario di punti fra le due squadre durante il match (15). Botta e risposta tra le compagini tranesi fino al 37-50 della fine terza frazione. Nell’ultimo quarto, si risveglia il match: i ritmi aumentano e le squadre si allungano. Fabio Galantino con tripla e fallo riduce il distacco momentaneo, poi portato sul 46-52 dalla tripla di Mavelli. La Juve Trani ci crede, spinta da un esuberante Coach Palieri e un PalaAssi in fervore. Tocca a capitan Di Lauro prendere in mano la squadra e tenere a debita distanza gli attacchi bianconeri, che spinti da Delli Carri arriveranno poi al 58-62. La Fortitudo non ci sta e con Logoluso, Triglione e Santos chiude il match 58 a 67.

Magnifica l’atmosfera respirata da pubblico e giocatori durante il match: rispetto, divertimento ed educazione hanno creato una bellissima serata di unione e sano sport, a prescindere dal risultato favorevole più ad una squadra che all’altra. Un plauso sincero va fatto ad entrambe le società che hanno regalato agli spettatori questa meravigliosa giornata di basket, dimostrazione dell’ottimo lavoro svolto.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette