Classifica girone A: ben quattro le squadre racchiuse in soli 2 punti

Molfetta-Trani: Triglione e Galantino caricano le tranesi per l’ottava di serie D

C’è Molfetta sulla strada delle tranesi: i biancoazzurri aspettano la Virtus al PalaAssi, la JT ospite della Pallacanestro

Basket
Trani sabato 25 novembre 2017
di Vincenzo Avveniente
Nicola Triglione, giocatore della Fortitudo Trani
Nicola Triglione, giocatore della Fortitudo Trani © Nc

Una, la Fortitudo, ha perso l’imbattibilità contro la Cestistica Barletta e finalmente ritorna a giocare in casa dopo due settimane. L’altra, la Juve Trani, ha battuto l’Angiulli Bari e tiene d’occhio la vetta distante solo 2 punti. Entrambe le compagini tranesi, nell’ottava giornata del girone d’andata di Serie D, troveranno una squadra molfettese sul parquet, ironia della sorte.

Rinforzata da un nuovo acquisto proveniente dalla serie A2 lituana, Osvaldas Macernis, la Dai Optical Virtus Molfetta sarà ospite della Fortitudo al PalaAssi. “Il prossimo impegno è di quelli veramente tosti, loro sono un'ottima squadra” esordisce il biancoazzurro Nicola Triglione, che aggiunge: “Non conosciamo precisamente questo loro nuovo giocatore, stiamo preparando la partita come tutte le altre con tanto lavoro e sudore in palestra, consapevoli di aver difronte una squadra attrezzatissima che sta vivendo un buon periodo di forma”. La squadra molfettese condivide il secondo posto con la JT a quota 10 punti, il playmaker tranese dice la sua su “un campionato che è corto, una vittoria o una sconfitta fa salire o scendere di posizione. In questo momento guardare la classifica è da stupidi, ogni domenica c’è una diretta concorrente.” Dopo l’ultimo match perso a Barletta, commenta: “Sicuramente dobbiamo avere un altro approccio alla partita ed un atteggiamento diverso, da squadra matura che ha capito quali sono stati gli errori commessi. Finalmente si torna a giocare in casa, alla squadra personalmente dico che una sconfitta non può e non deve scalfire quelli che sono i nostri punti di forza e che dobbiamo ritornare a vincere per noi stessi e per tutta la splendida gente che ogni domenica ci segue, #vaisemprevai”.

La Pavimaro Pallacanestro Molfetta conta 6 punti in campionato, occupa la sesta posizione ed è reduce da due sconfitte consecutive, di cui l’ultima ottenuta proprio nel derby cittadino contro la Virtus. Sono tutti fattori che fanno pensare ad una squadra agguerrita e Dario Galantino, sponda Juve Trani, la definisce “Una delle più forti del campionato, che non ha ancora fatto vedere tutto il proprio potenziale, sarà un impegno duro”, poi continua: “Sono certo che saremo concentrati e carichi, servirà l'atteggiamento che abbiamo avuto contro la fortissima Barletta e si vedrà al 40° minuto chi la spunterà. La nostra è una squadra molto strana: sorniona e, a tratti, superficiale con le squadre che sembrano alla portata, vispa e combattiva con le squadre di alta classifica. Credo che, come al solito, venderemo cara la pelle alla corazzata molfettese, ma dovremo farlo tenendo alta l'intensità e l'attenzione: non possiamo assolutamente permetterci cali di concentrazione, considerando anche che giocheremo in un palazzetto pienissimo di tifosi di casa.” Il bianconero Galantino galvanizza i suoi compagni, concludendo: “Personalmente credo che, a fine partita, non avrò più la voce e le mie gambe saranno stanche: non smetterò neanche per un secondo di sostenere la mia squadra in ogni modo possibile, certo che anche gli altri faranno lo stesso”.
Lascia il tuo commento
commenti