Tutte Le News
«Molto spesso le maestre sono state costrette ad aprire le confezioni, selezionare e cestinare la frutta marcia, lavare la buona per mangiarla in classe»