Fondazione Seca

Conto alla rovescia per Fuori museo - Eventi estate 2017. Si parte sabato 29 con Raphael Gualazzi

Si parte con la magia della musica del mastro concertatore della Notte della Taranta 2017, nonché grande musicista, dallo stile inconfondibile: Raphael Gualazzi ed il suo Love Life Peace Tour, sold out in tutte le date

Spettacolo
Trani domenica 23 luglio 2017
di La Redazione
Fuori Museo 2017
Fuori Museo 2017 © n.c.

Manca una sola settimana all’inizio della grande rassegna targata Fondazione S.E.C.A., Fuori Museo – eventi d’estate 2017. Cinque grandi concerti nel segno della grande musica d’autore.

Si parte sabato prossimo 29 luglio, con la magia della musica del mastro concertatore della Notte della Taranta 2017, nonché grande musicista, dallo stile inconfondibile: Raphael Gualazzi ed il suo Love Life Peace Tour, sold out in tutte le date.

Durante il live l’artista, che ha pensato e arrangiato tutte le musiche dello spettacolo, sarà accompagnato da una eccezionale band: sei musicisti polistrumentisti, con una sezione fiati, composta da tromba, sax e trombone, una sezione ritmica con chitarra, contrabasso (o basso elettrico), batteria e Raphael al pianoforte.

La setlist spazierà tra i brani dell’ultimo album “Love Life Peace” (Sugar) – dalla hit “L’estate di John Wayne” fino all’ultimo estratto “Buena fortuna”, oltre ai successi contenuti nei dischi “Reality and Fantasy” e “Happy Mistake”.

Filo conduttore dello show sarà il “divertissement” musicale, tema che lega anche le canzoni del disco “Love Life Peace”.

Il 12 agosto sarà la volta di Brunori Sas, con il suo A casa tutto bene tour. L’artista si esibirà per il pubblico più giovane, con i suoi brani, quotidiani appuntamenti radiofonici e continue rivelazioni.

Il 19 salirà sul palco di Fuori Museo, per I suoi numerosi e fedelissimi fans, Francesco Renga con il suo emozionante Scriverò il tuo nome tour.

Il 29 agosto la combattente, la voce d’Italia, una donna forte, fragile, un vero vortice, Fiorella Mannoia farà tappa a Trani con il suo coinvolgente Combattente il tour.

A chiudere la rassegna, il 3 settembre, sarà una chitarra che ha fatto vibrare le note di cuori appassionati di musica italiana, quella di Dodi Battaglia, a Trani per il suo tour, una emozionante carrellata di brani che hanno segnato trent’anni della nostra musica.

Cinque grandi concerti accompagneranno la città per due mesi, quasi un’intera estate, dando cinque ottimi motivi ai cittadini di rimanere a Trani, ai turisti di venire a gustare con gli occhi e con le orecchie la bellezza della grande musica in una delle piazze più belle d’Italia: piazza Duomo.

Tutti gli appuntamenti si terranno di fronte alla sede della Fondazione S.E.C.A, il Polo Museale, in piazza Duomo, appunto, all’ombra della cattedrale romanica regina di Puglia.

Non mancheranno suggestioni ed emozioni, risultanza di elementi artistici a tutto tondo che inebrieranno gli spettatori.

La missione della Fondazione S.E.C.A. è, ancora una volta, quella di diffondere bellezza a profusione e di farlo attraverso tutte le sfumature dell’arte.

Proprio per questo, a coloro che acquisteranno i biglietti per i concerti, sarà dedicato uno sconto speciale. Si passerà da fuori a dentro il museo: acquistando uno o più biglietti dei concerti in programma, sarà possibile, entro la settimana successiva al concerto, visitare il Polo Museale al costo ridotto di € 2,00.

Cosa sarà possibile visitare? Il Museo Diocesano, tra tesoro capitolare e lapideo. Un’interessante percorso di ricostruzione dei beni della diocesi. La ricca collezione archeologica Lillo – Rapisardi, che conta circa cinquemilacinquecento pezzi di archeologia ed uno dei più prestigiosi musei al mondo della scrittura meccanica: il Museo della Macchina per Scrivere, circa cinquecento elementi dalla bellezza e dal pregio inestimabile, che partono dal 1873 fino a giungere ai giorni nostri.

Macchine meravigliose, dalle statunitensi alle tedesche, alle nipponiche. Dalle macchine ad indice alle brail e le steno. Un viaggio nel mondo che porterà il visitatore in Italia, in un’intera area dedicata alla grande e gloriosa storia Olivetti, dalla M1 ai primi computer, fino a giungere alla curiosa sezione Toys, macchine per scrivere giocattolo dal primo modello che risale al 1907 fino all’ultima, ben diversa, del 2005.

Musica, arte, storia, tecnica, tutto in una piazza, tutto fuori e dentro il museo.

Lascia il tuo commento
commenti