Tra cattedrali fisiche e metaforiche, una raccolta di fotografia. La prima del 2018

Happy new year! Instagram celebra il mare e le cattedrali

Da Bitonto un post che sottolinea il dolore di un Capodanno segnato per sempre, nel mare tutte le speranze del 2018

Trani martedì 02 gennaio 2018
di Donato De Ceglie
Giovinazzo vista dal mare
Giovinazzo vista dal mare © francesco_dep

L'arrivo del nuovo anno è stato celebrato su Instagram con uno sguardo di preghiera e speranza volto al mare, al quale è stato affidato tutto e nel quale tutto sembra tornare. Qualcuno ha voluto godersi la prima alba giunta a solleticare l'orizzonte d'acqua che ci regala il nostro Adriatico, qualcun altro nel mare si è lanciato per poter guardare la propria città da lontano e ammirarla da un'altra posizione.

C'è chi dinanzi al mare è giunto con suo figlio, come @dariomitidieri, per immortalarlo in un salto e comporre una foto perfetta, c'è invece chi come @adriana_meis86 raggiunge il porto per cercare persone che possano ispirarla come le due generazioni alle prese con una barchetta da pesca. @nicolacolella è rimasto sulla riva per comporre una fotografia simmetrica, la sua prima del 2018, mentre @antonellamancini95 e @francesco_dep ci hanno offerto prospettive diverse.

Ma ci sono state anche le cattedrali a farla da padrone in questa fine e in questo inizio anno su Instagram. Cattedrali reali e metaforiche come Domenico Ricatti, una "cattedrale dello sport", mezzofondista e maratoneta italiano che si è allenato anche l'ultimo giorno dell'anno sulla litoranea di Ponente a Barletta. Cattedrali della cultura come quella del teatro di Corato che ha ospitato il tenore Aldo Caputo e il soprano Helen Lapalaan per il concerto di fine anno. E poi le cattedrali vere e proprie che hanno stupito: quella di Ruvo con le installazioni di Luci d'artista e quella di Trani illuminata di blu e di viola durante il concerto di inizio anno.

Chiudiamo con la foto pubblicata da _wonderanna_ da Bitonto con la porta baresana. Il commento va a tingere di dolore un capodanno infelice per la cittadina barese: "La bellezza è lì, immobile, ma non fa più notizia".

Nella speranza che il 2018 possa inondarci con un mare di bellezza, il più bel proposito per il nuovo anno (parafrasando don Tonino Bello) è solo uno: riscoprire il rispetto per la Basilica Maggiore, l'uomo.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette