La nota polemica

Costa tranese? Cinquepalmi (#TaC): «Dirigente via e concessioni non firmate»

«Trattandosi di un bando valido per due anni e, dunque, di breve durata, lascia esterrefatti la lentezza della macchina comunale»

Politica
Trani sabato 18 marzo 2017
di La Redazione
Procacci e Cinquepalmi
Procacci e Cinquepalmi © n.c.

«La costa tranese è o dovrebbe essere una delle migliori risorse anche economiche per la nostra città».  A scriverlo è Mariagrazia Cinquepalmi, consigliere comunale di Trani a Capo. «Non sono state ancora firmate le concessioni inerenti il bando di gara dell’anno scorso allorchè sono state aggiudicate alcune spiagge di rilevante importanza per i tranesi (Lido Matinelle, Lido Mongelli, Baia del Pescatore e lido Marechiaro). Quando ho appreso questa circostanza sono rimasta a dir poco allibita e ho stentato a crederci. È passato un anno, è stata già persa una stagione, ma le concessioni non sono state firmate».

«Trattandosi di un bando valido per due anni e, dunque, di breve durata, lascia esterrefatti la lentezza della macchina comunale». «Tanto più che la durata di due anni era stata giustificata nel bando con l’imminente approvazione del piano delle coste. Anche su quest’ultimo punto, a tutt’oggi, vi è un silenzio tombale» scrive la Cinquepalmi.

«Se si considera che il bando prevedeva a carico del concessionario anche la pulizia quotidiana dei lidi (estate e inverno) si comprende che il ritardo è stato gravemente pregiudizievole per la nostra città anche perché quel servizio di pulizia dei lidi non è stato assolto da nessuno. Fin qui la questione è già scandalosa ma è di queste ultime ore la notizia che anche il nuovo dirigente, insediatosi da pochi mesi, lascia il suo incarico. Ora a parte la legittima domanda sul motivo per cui a Trani i Dirigenti durano poco mi chiedo chi firmerà ora le concessioni e se questa situazione comporterà la perdita di un’altra stagione balneare. I commenti, anche politici, di fronte a una situazione come questa sono totalmente inutili e superflui perché i fatti si commentano da soli. Trani è sempre più ferma e la colpa non è di tutti ma di chi la governa male»

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette