Eventi ed iniziative

Dialoghi di Trani, dalla Bellezza alle Paure: chiusa l'edizione 2017

"Naturalmente, la nostra gratitudine va ai tanti giovani volontari che si sono distinti anche quest’anno con impegno per rendere Palazzo Beltrani una casa accogliente"

Cultura
Trani lunedì 25 settembre 2017
di La Redazione
Dialoghi di Trani 2017
Dialoghi di Trani 2017 © TraniLive.it

Un Festival per ripensare la “Bellezza” e declinarla in tutte le sue forme attraverso il pensiero libero di scrittori, filosofi, economisti, scienziati, giornalisti, antropologi, linguisti, magistrati e politici, che hanno disseminato idee, libri e riflessioni tra palazzi, chiese e musei di Trani, Barletta, Andria, Bisceglie e Corato. A cominciare da Palazzo Beltrani, cuore della sedicesima edizione della rassegna, per proseguire con la Biblioteca Comunale G. Bovio, il Polo Museale, l’Archivio di Stato, la Chiesa di San Giovanni, l‘auditorium di San Luigi di Trani, il Castello di Barletta, Palazzo Ducale ad Andria, Palazzo Gioia a Corato e Palazzo Tupputi a Bisceglie.

Per la prima volta gli eventi si sono svolti interamente al di fuori dal Castello di Trani e tutti i luoghi del Festival, per i dialoghi, gli incontri e le presentazioni di libri, sono stati aperti gratuitamente al pubblico in tutte le giornate della rassegna.

Con un pubblico di oltre 21.000 persone (comprese le anteprime e Dialokids), è stata un’edizione molto ricca con 3 anteprime (Stephan Janson e la “Bellezza senza tempo”; Nicola Lagioia e Alessandro Leogrande a Milano alla Fondazione Feltrinelli; Ferruccio De Bortoli e Enzo D’Errico con “Poteri Forti o quasi”), 20 dialoghi, 5 lezioni magistrali (Latouche, Forte, Viroli, Cassese, Pievani), il reading di Marco Baliani; laboratori e conferenze a cura delle Associazioni Petit Pas e Faber, del Dipartimento di Salute Mentale provincia ASL BAT, visite guidate a cura di Rosaria Di Ruvo e della Pro Loco Turenum; 4 spettacoli (Alma Schiaparelli Life; Il viaggio di Astor Piazzolla; Aspetta te stesso) 3 proiezioni cinematografiche a cura del Circolo del Cinema Dino Risi, 3 mostre a Palazzo Beltrani e al Polo Museale; 3 edicole con ospiti d’eccezione (Marino Niola, Tom Tomorrow, Emanuele Giordana).

Importante il coinvolgimento delle scuole attraverso diversi eventi: dall’Hackathon “La bellezza del codice” a cura di Exprivia, partner della manifestazione, che ha coinvolto il Liceo Scientifico V. Vecchi, al progetto “Eppur si muove!” a cura del Liceo De Sanctis di Trani con la partecipazione straordinaria del fisico e ricercatore Marco Drago. Infine i progetti di alternanza scuola-lavoro con gli studenti del liceo scientifico Vecchi di Trani, che ha anche curato insieme a quelli del liceo classico De Sanctis le interviste agli autori per RAI cultura, e l’Istituto mons. Bello di Molfetta che ha fotografato e filmato vari momenti del festival.

Un importante appuntamento che ha caratterizzato la rassegna dei Dialoghi è stato la seconda edizione del Premio Letterario “FONDAZIONE MEGAMARK – Incontri di Dialoghi” destinato a opere prime di narrativa italiana, che ha premiato il romanzo vincitore L’Imperfetta (Garzanti) della scrittrice siciliana Carmela Scotti – con un contributo di 5.000 euro, stanziati dalla Fondazione Megamark, che ha riconosciuto un contributo in denaro di 2.000 euro anche agli altri quattro finalisti. Il Cav. Giovanni Pomarico, che con orgoglio e passione ha promosso questo premio letterario, ha assicurato che continuerà a sostenere la rassegna dei Dialoghi e che il Premio Letterario ritornerà anche nel 2018 con la terza edizione.

Oltre ai 90 protagnisti ospitati durante la rassegna (alcuni dei quali particolarmente affezionati come Paolo Flores d’Arcais, Giorgio Zanchini, Cristina Battocletti, Remo Bodei e Pietro Del Soldà), i Dialoghi e l’Associazione Culturale La Maria del Porto, desiderano ringraziare chi ha sostenuto questa XV edizione dei Dialoghi di Trani: l’ Assessorato all’Industria turistica e culturale della Regione Puglia, il Consiglio Regionale della Puglia; la Città di Trani e i Comuni di Andria, Barletta, Bisceglie e Corato;la Camera di Commercio di Bari; la fondazione Puglia.

Un ringraziamento molto speciale va ai privati che hanno reso possibile l’impresa di un festival di livello nazionale, ovvero il Cav. Giovanni Pomarico con i supermercati Dok, Exprivia e il suo presidente dott. Domenico Favuzzi, l’impresa edilizia Giuseppe Veronico, Manzi marmi con i fratelli Nicola e Francesco Manzi, l’avvocato Giancarlo Di Paola, la Famiglia Mastromauro con il Pastificio Granoro.

I Dialoghi sono stati ospitati in una sede prestigiosa e ben attrezzata come Palazzo delle Arti Beltrani, per cui si ringrazia per l’insostituibile e paziente lavoro Niki Battaglia e tutto il suo staff. Si ringrazia Daniele Ciliento per l’assistenza tecnica prestata nei comuni coinvolti, il Polo Museale che ha ospitato DIALOKIDS, la rassegna dedicata ai più piccoli organizzata da Enzo Covelli e Libreria Miranfù per cui si ringrazia la Fondazione SECA e il Cav. Pagano; la Biblioteca Comunale G. Bovio e la sua direttrice Daniela Pellegrino , la Diocesi di Trani per aver reso fruibile al pubblico la Chiesa di San Giovanni, l’Archivio di Stato, l’auditorium San Luigi e don Mimmo De Toma per averlo messo gratuitamente a disposizione, e tutti i luoghi che hanno ospitato questa XVI edizione.

Inoltre l’organizzazione del Festival desidera ringraziare per il supporto gli sponsor: Rotary International Club Trani, Unipol SAI Div. La Fondiaria di Gianni e Pierpaolo Gramegna, e Marè Resort.

Infine si ringraziano per il loro contributo importante : Xiao Yan, Ottica Europea, la farmacia Mininni Jannuzzi, Ristorante Il Melograno, Ristorante Corteinfiore, Delizie Pugliesi, Borgo Beltrani, La Banchina, Mucci confetti, Ottica Mazzone, Rosaria, Natura Sì, Alberto Corallo,il centro estetico Golden Face, Vivaio Fratelli Papagni, ACS e KaffèIN.

Un altro ringraziamento va ai nostri media partner: da Radio Selene e Radio Dialoghi, che hanno permesso all’evento di vivere sul territorio anche attraverso i nuovi media mainstream, a Rai Cultura, Domenica24, LEFT, Radio3 Rai, TV2000, Confronti e Pagina 99. Grazie anche alla rivista Logoi ph.


Lascia il tuo commento
commenti