Il personaggio

Carlo, una laurea in Cina ed un discorso da 200milioni di visualizzazioni

La protagonista indiscussa del suo discorso è l'acqua calda ma anche la sua famiglia. Divertente e intelligente, Carlo conquista così Shanghai

Attualità
Trani mercoledì 20 giugno 2018
di Ottavia Digiaro
Carlo Dragonetti laureatosi in Cina, a Shanghai
Carlo Dragonetti laureatosi in Cina, a Shanghai © Tranilive.it

“In Cina il video ha raggiunto oltre 200 milioni di visualizzazioni, i due minuti che hanno entusiasmato la Cina”. Abbiamo raggiunto telefonicamente Carlo Dragonetti, che ormai in Cina è diventato una star del web, ma è ancora incredulo. Carlo è da quattro anni in Cina e frequenta l’università Normale di Shangai (corso di laurea relazioni Internazionali e international business) dove il 14 giugno ha tenuto il discorso alla cerimonia di laurea, scelto tra 36mila studenti. Il suo discorso è diventato virale e su Weibo (il Facebook cinese) ha raggiunto oltre 200 milioni di visualizzazioni, “praticamente quasi il doppio di tutta la popolazione italiana!” scherza Carlo.

“Non so ancora perché il video è diventato virale. Sono stato a Pechino con i miei genitori e in giro mi fermavano per scattarsi una foto con me. Mi hanno intervistato in molti e mi hanno chiesto di partecipare ad un programma trasmesso sul primo canale della Tv Cinese”

Sentiamo Carlo ancora molto emozionato e felice, e continua a non capire cosa ha colpito il web. Ripete “La gente (il discorso è stato fatto davanti a 8000 persone) ha cominciato a ridere appena sono salito sul palco e ho fatto l’inchino. Poi ho saluto i miei genitori dicendo che non sapevo perché fossero qui, visto che non conoscono il cinese.” Il suo carisma, la sua ironia, la sua voglia di divertirsi in tutto quello che fa e di far divertire gli altri hanno conquistato tutti. Ha raccontato l’abitudine cinese di bere l’acqua calda per tutto: “Hai la febbre? Bevi acqua calda! Mal di pancia? Bevi acqua bollente! Sei stressato? Bevi acqua calda! Perbacco, l'acqua cinese fa miracoli" e anche qui la gente rideva.

Ma il suo discorso è stato soprattutto un messaggio di speranza per chi lascia il suo paese e affronta una nuova realtà, perché nella vita si può cambiare grazie agli incontri che una persona fa. “Non è mai troppo tardi per realizzare un sogno e fare ciò che si vuole. Seguite il mio esempio.” Ripete questa frase al telefono e ne emerge l’orgoglio per quanto è riuscito a fare e soprattutto per il traguardo raggiunto.

Lascia il tuo commento
commenti