Il progetto Mini Vigili

Torna l'educazione stradale nelle scuole. Il sindaco tiene la prima lezione alla Giustina Rocca

Il progetto nasce per coinvolgere i ragazzi in maniera sempre più attiva e consapevole, in un percorso di formazione civica e sociale, improntato sulla cultura della legalità, rendendo gli stessi “attori” della propria crescita

Attualità
Trani giovedì 17 maggio 2018
di La Redazione
Educazione stradale a scuola
Educazione stradale a scuola © n.c.

La necessità di far crescere nei ragazzi una maggiore consapevolezza rispetto ai temi dell’educazione e della sicurezza stradale, nonché dell’educazione civica e del comportamento del singolo all’interno della società. E’ questo l’obiettivo sociale alla base del progetto “Mini vigili”, iniziativa dell’Amministrazione Comunale intrapresa con 30 studenti della scuola media Giustina Rocca di Trani.

Il progetto nasce per coinvolgere i ragazzi in maniera sempre più attiva e consapevole, in un percorso di formazione civica e sociale, improntato sulla cultura della legalità, rendendo gli stessi “attori” della propria crescita civile e sociale, stimolando così il senso di responsabilità e la fiducia nelle istituzioni.

Gli obiettivi del progetto, sostenuto dall’assessore alla Polizia Locale della città di Trani, Cecilia Di Lernia, sono quelli di conoscere le principali norme del codice della strada (in qualità di pedoni, ciclisti e passeggeri di motoveicolie automobili), sviluppare la capacità di valutare le conseguenze dei propri comportamenti e delle proprie azioni in relazione alla pericolosità del traffico cittadino, promuovere la consapevolezza dell’utilità dei dispositivi di sicurezza (casco, cinture di sicurezza) ed il loro utilizzo.

La prima fase del progetto è stata dedicata alla compilazione di un questionario per fini didattici e per introdurre l’attività sulle buoni prassi del pedone, ciclista, passeggero di auto e moto. A presentare la prima lezione agli studenti, il sindaco della città, Amedeo Bottaro, ed il comandante della Polizia Locale, Leonardo Cuocci Martorano. La seconda fase si articolerà su due percorsi: il primo mirerà a far acquisire agli alunni informazioni sulle tematiche della sicurezza e della legalità sulla strada; il secondo, operativo, permetterà ai ragazzi di indossare gli accessori della divisa della Polizia locale e di cooperare con gli agenti durante il servizio quotidiano in strada.

Alla fine del corso, gli alunni saranno in grado di conoscere ed applicare le norme principali del nuovo codice della strada , valutare le varie situazioni di traffico e muoversi in sicurezza (applicando le norme apprese in classe), riconoscere la classificazione della segnaletica stradale (da quella d’indicazione a quella di pericolo) e conoscere il proprio territorio e la toponomastica cittadina. Non da ultimo, tutti i partecipanti riceveranno l’attestato di “mini vigile”.

Lascia il tuo commento
commenti