L'iniziativa

Presentato il progetto Ortocezza: Agricoltura Socioeducativa Sostenibile

Il progetto assume una grande validità educativa e formativa proprio perché caratterizzato da una forma di apprendimento attivo offre un’opportunità ai più piccoli di stare a contatto con la terra e di imparare divertendosi

Attualità
Trani domenica 15 aprile 2018
di La Redazione
Ortocezza
Ortocezza © n.c.

Presso la sala Benedetto Ronchi della Biblioteca Comunale G. Bovio di Trani, venerdì 13 aprile si è tenuta la presentazione del progetto “Ortocezza”: Agricoltura Socioeducativa Sostenibile.

Alla presentazione sono intervenuti il Sindaco, avv. Amedeo Bottaro, gli assessori alla Pubblica Istruzione, Dott.ssa Debora Ciliento e all’Ambiente, avv. Michele di Gregorio e la Dirigente del 2° Circolo Didattico “Mons. Petronelli” di Trani, Dott.ssa Giuseppina Tota. Tale progetto finanziato con Fondi Europei Pon Fse, è basato sulla collaborazione tra il C. D. “Mons. Petronelli”, e il Comune di Trani. Tutto ciò è stato reso possibile grazie alla gentile concessione alla Scuola “A.Cezza”-Petronelli da parte del Comune Trani, dell’uso di un lotto di terra adiacente allo stesso plesso Cezza, per adibirlo ad orto educativo. Il progetto si avvale della professionalità ed esperienzadell’ Arch. Andrea Mangiatordi e il Dott. Agr. Nicolò De Lucia.

Il progetto assume una grande validità educativa e formativa proprio perché caratterizzato da una forma di apprendimento attivo: è un’esperienza concreta e costruttiva che offre ai piccoli protagonisti delle classi 4H e 4I, l’opportunità di stare a contatto con la terra e di imparare divertendosi. Molti sono gli sviluppi positivi dal punto di vista formativo come la cooperazione, il senso di responsabilità, la tutela e il rispetto verso l’ambiente, lo sviluppo della curiosità e dell’abitudine all’osservazione dei fenomeni naturali, la consapevolezza che con l’ impegno e la pazienza si può giungere al fine preposto, oltre che ad educare i bambini ad un’alimentazione sana.

In tale occasione, l’insegnante Rosalba Di Grumo, referente del progetto, ha presentato i disegni dei bambini in cui hanno rappresentato il loro orto ideale.

E’ stata mostrata una simulazione tridimensionale dell’idea progettuale in valorizzazione dell’orto a cura dell’ Arch. A. Mangiatordi e del Dott. Agr. N. De Lucia (ass. Intubando 3Dsy) inerenti le attività agricole e di infrastrutturazione dell’Ortocezza.

Lascia il tuo commento
commenti