Bellezze della città verso la valorizzazione

Villa Telesio passa al Comune: formalizzata la cessione gratuita

L'ente ottiene 56mila euro di finanziamento per renderla fruibile

Attualità
Trani giovedì 08 febbraio 2018
di La Redazione
Villa Telesio vista dal satellite
Villa Telesio vista dal satellite © n.c.

L’Amministrazione comunale di Trani ha compiuto un doppio storico passo per rendere finalmente fruibile il giardino Telesio, nella zona sud della città. Formalizzata la convenzione per la cessione a favore del Comune dell’intera area (suolo, fabbricati ed essenze arboree esistenti) nell’ambito del piano urbanistico esecutivo compreso tra corso don Luigi Sturzo, via Bari, via Tolomeo e via Pozzopiano, l’Amministrazione Comunale ha ottenuto un finanziamento regionale (l’ennesimo) di 56mila euro per la sua sistemazione e riqualificazione.

L’Ente ha partecipato ad una manifestazione d’interesse rivolta ai Comuni pugliesi per l’assegnazione di contributi per la sistemazione di aree verdi degradate. Il Comune di Trani ha presentato domanda d’accesso al contributo puntando, decisa, sulla riqualificazione di quell’area verde. L’intervento per il quale è stato ottenuto il finanziamento si pone l’obiettivo di riportare alla luce, senza stravolgimenti, lo splendore del complesso arboreo esistente e di permettere alla comunità locale di vivere in piena accessibilità un parco che, per estensione, si avvicinerebbe alla villa comunale. Sono appena 4 i Comuni pugliesi che hanno avuto la capacità di intercettare questa opportunità offerta dall’avviso della Regione. Il Comune di Trani è l’unico della Bat ad essere stato ammesso a contributo.

Il sindaco, Amedeo Bottaro, commenta il percorso virtuoso intrapreso dall’Ente: “Era nostra intenzione bonificare e regalare all’intera città il giardino Antonacci - Telesio. Gli interventi sono finalizzati al recupero del bene ed al suo utilizzo come parco, una riqualificazione che mira alla graduale, piena, fruizione dell’area. Si tratta di un’immensa area verde di pregio, inglobata in un quartiere che non dispone di aree verdi attrezzate, motivo per il quale, a più riprese, il comitato di quartiere aveva interpellato l’Amministrazione per chiedere un intervento risolutore. Il giardino costituirà per la città una vera ricchezza territoriale”.

Non meno importante è il risultato ottenuto dalla stipula della convenzione relativa al Pue. Fra le aree cedute gratuitamente al Comune ce ne sono alcune assolutamente strategiche che consentiranno al quartiere di Pozzopiano di beneficiare di opere di urbanizzazione secondaria attese da tantissimi anni.
Lascia il tuo commento
commenti