L'appuntamento con i volti e le storie dei tranesi "emigrati"

HumansfromTrani. #9 Christopher: "Fai un salto e ti ritroverai in un infinito di opportunità"

Se volete segnalarci persone da intervistare e contattare scriveteci sulla nostra pagina Facebook o alla nostra mail: redazione@tranilive.it

Attualità
Trani domenica 31 dicembre 2017
di La Redazione
Christofer Dalla Buona
Christofer Dalla Buona © n.c.

1) La paura più grande quando hai lasciato Trani la prima volta?

Ho lasciato Trani a 24 anni decidendo all'improvviso di cambiare aria e provare ad affrontare un'avventura nella bella San Francisco in California, dove si erano già trasferite le mie sorelle anni prima. Provavo a non pensarci su tanto, proprio per non avere paura anche se in realtà' di paura ne avevo eccome. Penso che la paura più grande fosse quella di trasferirmi per la prima volta così lontano dalla mia casa, le mie abitudini, i miei genitori ed amici. Altro continente, altra nazione, altro mondo ed altre abitudini, 9 ore di fuso orario. Quando ci pensavo cercavo di caricarmi, ma in realtà mi sembrava di star per fare un grosso salto nel vuoto. Posso dire che e' stato il salto più bello ed emozionante della mia vita.

2) Cosa ti rende felice lì dove sei e cosa ti rende felice quando torni qui?

Qui mi rende felice conoscere sempre facce nuove, gente del posto o anche gente che come me proviene da altri luoghi lontani, capire ed imparare ad apprezzare altre culture ed altri modi di fare e di pensare, mi ha aperto tanto la mente ed ogni tanto conoscere italiani che sono qui anche loro lontani dalla nostra bella ed amata terra d'origine mi fa sentire meno solo. Qui ho conosciuto tanti amici e soprattutto la mia fidanzata e la sua famiglia che sono di Chicago, le devo molto della mia felicità e soprattutto lei adora Trani da quando ci siamo stati insieme in vacanza, per me questo e' davvero importante. Qui poi le opportunità' professionali sono illimitate e mi fanno sentire fiducioso per il futuro. Quando torno a Trani la mia felicità maggiore sono i miei amici, le loro famiglie che mi hanno per davvero visto crescere e tutte le persone che rincontro per strada e che sono felici di vedermi almeno quanto lo sono io, tornare sul porto la sera, respirare aria di mare, la cattedrale, aria di casa.

3) Cosa ti manca di più e cosa ami del luogo in cui ti trovi?

Mi mancano tanto i miei amici, con loro sono cresciuto e sono diventato quello che sono, tantissime esperienze, divertimento, sacrifici, risate. Sono davvero grato di aver passato un'infanzia ed una gioventù cosi piena di gioia con gente che mi ha dato davvero tanto. Mi manca vedere bambini che giocano e si divertono per strada, camminare per le nostre fantastiche vie del centro storico, mi manca stare seduto sul divano a guardare le partite di calcio la domenica pomeriggio ed anche andare qualche volta allo stadio di Trani, il caffe' al bar con gli amici, insomma le nostre sane abitudini. Qui amo vedere gente proveniente da ogni parte del mondo, essendo un conducente Uber con la mia autovettura, mi capita spesso di conoscere persone provenienti da paesi cosi lontani tipo: Australia, Sud Africa, Giappone, Russia o anche europei stessi che adesso vivono qui. Siamo una grande famiglia di immigrati che son venuti ad esplorare una bellissima terra ed a ricominciare da zero o quasi. Amo anche e soprattutto le migliaia di opportunità che ci sono in questo paese e gli infiniti luoghi da visitare.

4) Cosa pensi di poter dire a chi sta per lasciare Trani per qualche motivo?

Non pensateci più di tanto, non sfasciatevi la testa prima di averla sbattuta contro il muro. Buttatevi, se vi va male potete sempre salire su un aereo o un treno e tornare indietro avendo comunque visto altro e vissuto altre esperienze, fidatevi, ne vale davvero la pena, non farà altro che responsabilizzarvi e crescerete tanto. Il mondo e' grande, aprite i vostri orizzonti ed infine capirete moltissimo su voi stessi. Viaggiare ed osservare altri luoghi a noi sconosciuti sono un insegnamento che nessun professore vi potrà' mai dare, non ve ne pentirete.

5) Cosa potrebbe spingerti a tornare?

Nella vita non si sa mai, le opportunità a volte capitano senza neanche starle a programmare o quando meno ce lo aspettiamo. Al momento mi sto godendo la mia vita qui ed ho anche progetti a lungo termine con la mia fidanzata. Per il momento penso sia impossibile tornare nella mia terra d'origine ed i motivi sono tanti. Non nascondo che ogni tanto quando ci penso o anche così d'improvviso mi viene un po' di malinconia e mi è anche capitato di piangere e star male, perché' casa è sempre casa. Sicuramente passerò parte della mia pensione, un giorno, nella mia amata e bellissima Trani, ma al momento tornarci significherebbe buttare al vento anni di sacrifici ed opportunità che lì purtroppo non avrei.

6) Che idea ti sei fatto della tua città d'origine, ora che sei lontana?

Una città bellissima, ce ne sono pochissime che possono vantarsi di patrimoni culturali e storici come Trani, che pero' meriterebbe anche d'essere amministrata meglio, come una pietra preziosa, come un diamante. Quando ci torno un po' ci rimango male perché vedo che alcune cose non cambiano e si rimane ancorati al passato, non fraintendiamoci, io Trani la adoro e penso che sia una bellissima città, con una storia fantastica e bellezze architettoniche da far invidia a chiunque ma sicuramente penso che andrebbe trattata con i guanti, sfruttando meglio le sue immense potenzialità e rimodernando alcune cose.


Christofer Della Buona è assistente di volo per Virgin America e autista Uber.


HumansFromTrani - Il futuro passa anche da chi ha lasciato questa terra. Per poco, per molto, per sempre. Da chi tornerà con competenze diverse, da chi la guarderà da lontano ma saprà sempre da dove è partito. Sulla scorta del progetto famoso in tutto il mondo, HumansOfNewYork, e anticipando la pagina "People from Trani" di Wikipedia abbiamo posto 6 domande (sempre le stesse) a decine di tranesi emigrati nei luoghi più disparati. Se volete segnalarci persone da intervistare e contattare scriveteci su Facebook o alla nostra mail: redazione@tranilive.it

Le altre storie

Vittorio - Nicla - Valerio - Eleonora - Giuseppe - Aurora - Luigi - Silvia

Lascia il tuo commento
commenti