Iniziative natalizie

Natale tranese e la tradizione presepistica

Ecco i vari presepi che verranno realizzati in città

Attualità
Trani venerdì 08 dicembre 2017
di La Redazione
Presepe, piazza Libertà - Immagini di repertorio
Presepe, piazza Libertà - Immagini di repertorio © Giuseppe Marzocco

Come tradizione piazza Libertà ospiterà il presepe monumentale a cura del noto presepista tranese Carlo Scarcella. Il presepe cittadino 2017 sarà ispirato come sempre alla tradizione e vedrà la scena della Natività collocata in una posizione sopraelevata al centro della fontana, all'uopo trasformata in laghetto, con visuale del presepe a tutto tondo.

Un presepe artistico sarà ospitato anche a palazzo Beltrani. Si chiama “Dal Mare per il Mare” e sarà visitabile fino al 2 febbraio gratuitamente e durante gli orari di apertura del Palazzo. Il presepe è stato allestito per gentile concessione dell'associazione "Al Faro" di Torre Canne. E’ realizzato mediante l’assemblaggio di pannelli in legno recuperati da barche dismesse e pezzi di legno raccolti sulle spiagge dopo le mareggiate. Le statue sono state realizzate con radici di tamerici e sfere radicolari di poseidonia aggrovigliate con il moto ondoso. L’autrice del presepe è Giovanna Piluddu. Nata a Torre Canne nel 1969, non avendo avuto la possibilità di intraprendere la carriera artistica, ha continuato comunque a seguire le sua passione e da autodidatta sperimentando tecniche miste. Le sue opere sono realizzate essenzialmente con materiale marino, recuperato durante le tramontane d’inverno sulle spiagge locali.

Previsto anche il suggestivo itinerario presepistico a cura della zona pastorale “San Nicola il Pellegrino”. Le chiese interessate quest’anno sono quelle del centro antico della città, ovvero la Basilica Cattedrale (Basilica Superiore), la chiesa di Santa Teresa (a cura dell'Arciconfraternita dell'Addolorata), la chiesa di San Giovanni (a cura della Comunità Parrocchiale), la chiesa di San Donato (a cura dell'Associazione "Madonna delle Grazie"), la Chiesa di San Toma (a cura della Confraternita "Sacro Cuore di Maria"), la chiesa di Sant'Andrea (a cura dei "Gruppi di Preghiera di San Pio da Pietrelcina") e la chiesa di San Rocco (a cura della Confraternita). I presepi saranno visitabili dal 25 dicembre al 6 gennaio dalle ore 18 alle 21. E’ possibile anche visitare il presepe allestito negli scavi della Chiesa di Santa Chiara.

Sabato 23 dicembre alle ore 18.30 in Cattedrale è in programma la Santa messa nella novena di Natale con l’inaugurazione dell'itinerario presepistico e la benedizione dei Bambinelli.

Lascia il tuo commento
commenti
Le più commentate
Le più lette