"Si fece carne", le immagini in anteprima della rievocazione della natività

"Si fece carne" a Giovinazzo la rievocazione storica della natività

Giovinazzo
dal 26 dicembre 2017 al 5 gennaio 2018 alle ore 18:30

Un progetto audace: 130 figuranti, 7 scene recitate, un percorso di 200 metri. Martedì 26 dicembre l'inaugurazione

Indirizzo piazza Garibaldi

"Si fece carne" a Giovinazzo la rievocazione storica della natività
GiovinazzoLive.it © GiovinazzoLive.it

Per capire quanto è audace il progetto di "Si fece carne", la rievocazione della natività che apre al pubblico martedì 26 dicembre alle 18,30 (in replica il 29 dicembre e il 5 gennaio, ingresso da piazza Garibaldi), basta elencare i numeri: 130 figuranti, 7 scene recitate, 9 capanne tra artigiani e botteghe, una ricostruzione del palazzo di Erode e di un accampamento romano, per un percorso lungo 200 metri, che si snoda tra la pineta dell'Istituto Vittorio Emanuele II e l'adiacente oratorio Giovanni Paolo II.

A una settimana esatta dal debutto, nonostante le difficili condizioni meteo e i contrattempi (che non mancano mai), fervono i lavori per completare l'opera ideata da Saverio Amorisco, messa in piedi grazie alla collaborazione di Pro Loco, che è la capofila del progetto, ma anche delle parrocchie cittadine, dell'Ofs e Comunità francescana, della compagnia teatrale "La Frascere", del gruppo teatro della parrocchia Cattedrale, della Gargano 2000 e del Sim.

LE SCENE RECITATE Tra le botteghe e i figuranti che si aggirano lungo il percorso, gli spettatori potranno assistere a sette scene: l'annunciazione, la profezia di Zaccaria, il sogno di Giuseppe, l'annuncio degli angeli ai pastori, il palazzo di Erode, l'incontro tra i Magi e le donne e la natività.

Nella gallery è possibile dare un'occhiata in anteprima ad alcuni scorci della rievocazione. Si tratta di alcune ambientazioni che sono ancora in corso di ultimazione. Per svelare gli ultimi dettagli è necessario aspettare il giorno di Santo Stefano. Ma ormai manca davvero poco.